Un nuovo bollino Unesco per la Toscana: Ville e giardini medicei. Ci cono controlli seri?

Italiano: La Villa Medicea "La Petraia&qu...
La Villa Medicea La Petraia (credit: Wikipedia)

A Firenze, davanti a Porta Romana, possiamo leggere il cartello: “Centro storico di Firenze – Patrimonio dell’Umanità UNESCO”. E’ un bel cartello marrone, con scritta bianca. E’ circondato dalle biciclette attaccate alle catene che distanziano la strada dall’enorme porta della città (1333). Il cartello dell’UNESCO mette più tristezza che gioia, diventando, in quel contesto, il simbolo di una emergenza culturale e allo stesso tempo la manifestazione della sua incuria.
La Toscana si è impegnata giustamente nella registrazione di tutto il suo patrimonio artistico. Presentando relazioni per grandi argomenti: le ville medicee ecc. Scalare le classifiche mondiali dei beni culturali e ambientali certamente aiuta il turismo, ma accumulare questi “bollini” non basta per ridare a questi beni la dignità di conservazione e di decoro necessaria.
L’UNESCO dovrebbe imporre qualcosa ai promotori: es. una visita in loco per controllare il rispetto di certi criteri di conservazione dei beni e la ripetizione del controllo dopo 10 anni, con la possibilità di cancellazione dalla lista nel caso di mancato rispetto di certi criteri. Il tutto con molta, molta pubblicità sui vari passaggi.
Visto che gli amministratori toscani sono molto bravi (furbi!) nella promozione del prodotto “Toscana” sarebbe il caso di mettergli dei controlli.

News

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...