C’ERA UNA VOLTA IL GOVERNO CHE “PROMETTE MA NON FA NULLA”

Ricordate la primavera del 2013, quando le opposizioni che dicevano: “promette ma non fa nulla”. Adesso il racconto è diventato: “fa, ma fa male”.
Opposizioni parlamentari e opinionisti facevano la lista dei problemi decennali italiani e sentenziavano che il govern o era solo spot e non c’èerano atti per risolvere alcun problema. Poi il governo è partito con le riforme, forzando il parlamento ad approvarle, ma la cosa non è piacita: troppo di corsa, dobbiamo discuterne con calma.
toxic_italySembra piacerci lo stare nella contemplazione del dibattito, per paura di sbagliare, o forse preferiamo  le piccole norme per tutelare le lobby, evitando in tutti i modi le riforme, la decisione, perché qualcuno si potrebbe arrabbiare.
Questa politica del convincere tutti quando è nata? Siamo sicuri che poi esista? Siamo sicuri che quello del convincere tutti non rappresenti un sistema per coprire privilegi e rendite anche piccolissime per conservare il consenso?
L’accorpamento delle prefetture è un dramma, la riorganizzazione delle soprintendenze è una catastrofe, la soppressione del Corpo dei forestali è una calamità ecc. Anche quand
o qualconsa non funziona, perché le soprintendenze italiane non sono certo un esempio di tutela dei beni ambientali e culturali, si forma il partito dei “difensori dell’esistente”. Echeggia il coro del “voi non sapete quanta ricchezza di esperienza viene distrutta”! unificazione_b41fz25cDove? Dove sono queste eccellenze che i barbaro Renzi demolisce senza discernimento? Dimenticavo il ricorrente richiamo alla incostituzionalità delle riforme, come se soprintendenze, prefetture e guardie forestali fossero nella costituazione! Anche se la guardia forestale entrerà nei Carabinieri, che già si occupano della tutela del patrimonio artistico, la cosa è venduta come una resa alle ecomafie!
Speriamo che il paese che vuole cambiare, quello che è un po’ contento dell’attività del governo Renzi, rappresenti la maggioranza dei cittadini, altrimenti ci dobbiamo rassegnare a vedere l’azione dei contemplatori di un passato mai esistito, o dei propugnatori delle semplici ideone, come il razzista Salvini o l’ignorante Grillo.
L’approvazione della òegge Madia è un fatto importante per modernizzare il paese. Il governo vada avanti senza paura e senza farsi ricattare dalle lobby del consenso.
[vedi]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...